Il Club

I collegamenti del Club con il territorio sono sempre stati molto stretti, infatti alcuni suoi membri si sono impegnati in posizioni di responsabilità in vari enti: organizzazioni culturali, istituzioni, amministrazioni pubbliche, associazioni imprenditoriali e di categoria, sia a livello locale, che regionale e anche nazionale.

Il Club ha realizzato molti progetti di prestigio sul proprio territorio e anche internazionali. Ha infatti promosso interventi di restauro di opere d’arte, ha fornito attrezzature per la cura e mezzi per il trasferimento di ammalati, ha realizzato progetti nei paesi del terzo mondo (pozzi in Africa, abitazioni in centro America).

 

Nel 1984 le mogli dei soci hanno costituito il Club Inner Wheel Valsesia (PHF dall’anno 1992-1993 per essersi distinto per dinamismo ed elevato grado di efficienza, e per aver sempre ottenuto risultati di prestigio). Ad esso aderiscono anche signore i cui mariti sono soci dei Rotary Club confinanti.

 

Nell’anno 1985-1986 venne costituito il Club Interact Valsesia (riservato ai giovani di età compresa fra i 14 e i 18 anni).

Nel 1989 è stato costituito il Rotaract Club Valsesia fino ad allora inserito nel Club Borgomanero-Valsesia. Anche questo Club si è sempre distinto per la qualità degli interventi, soprattutto quelli a favore delle categorie più deboli.

 

Con inizio nell’anno 1997 il Club consegna annualmente sette Borse di Studio, destinate al miglior studente diplomato nell’anno, in ciascuna delle Scuole Medie Superiori della Valsesia.

Il 19/03/2006 è stato ricostituito il Club Interact Valsesia che nel frattempo si era sciolto.


Nell'anno rotariano 2017/2018, con la presidenza del Dott. Roberto Viazzo, si è festeggiato il 40° anno di fondazione del Club.